La voglia di arrivare prima,
l’affare, l’orgoglio –
ma dividiamoci la pena
come il pane

Si spezza ogni intangibile
miseria,
si rompe la voce in eco,
in urlo rarefatto

Spezziamo, dividiamo
ciò che nasce già crepa,
che si predispone crepa,
che è origine d’anfratto

Nutriamoci di circoscritte
mancanze,
di figure sghembe e finite ombre
d’infinita luce

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...