Un giorno ti trovai solitario
come chi viene da radici
nascoste nella terra.
Perché solo chi ha radici è solo,
solo il frutto che il ramo non trattiene
è solo.
E quelle radici, quei rami
che dalla tua pelle si sono ritratti
sono la tua solitudine.
Quel ritratto, quella somiglianza
che ti abbraccia senza rami
è il tuo solo umano
romitorio.

Ma è condiviso, è condivisione di deserto
l’abbraccio di rami disvelti, legni scorticati,
assenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...